Non commettere atti impuri

Titolo: Non commettere atti impuri
Autore: Alberto Bernardi
Genere: Thriller
Editore: Bibliotheka Edizioni (Link Acquisto)

Sinossi

Un uomo alle prese con la sua nemesi malvagia. Una lotta all’ultimo sangue nei meandri dell’inconscio e del lato oscuro dell’anima.

Il trentacinquenne Carlo è affetto da una malattia misteriosa. Contro ogni previsione medica, insieme all’amata Laura, una prorompente donna incontrata in Toscana, inseguirà i propri incubi tra misticismo e terapie sperimentali, intraprendendo un viaggio che lo condurrà a ritrovarsi vittima di se stesso, del proprio lato oscuro, di desideri morbosi e inconfessabili.
L’incontro inconsapevole con l’antagonista, un suo coetaneo sguaiato, volgare, violento, con tendenze sadiche e ossessionato dal sesso, segnerà l’inizio della deriva.
Un thriller mozzafiato che segue le tracce di una ferrea sceneggiatura, composta da totali, primi piani, cambi di scena e flashback. Tra i vasti panorami americani, dalla California all’Alaska, Carlo scoprirà un terribile segreto.
Tra amore, mistero, sesso, azione, una storia densa di colpi di scena dal finale mozzafiato…

Opinione di una Lettrice 

Diverso da tanti che ho letto, include la filosofia del Karma, la teoria del multiverso, accenna al Bardo Thodol. Avvincente e con una storia originale, sebbene per gli argomenti trattati e la spudoratezza nel raccontare la realtà dell’antagonista possano essere indirizzate ad un pubblico con un certo “pelo” sullo stomaco, contiene un tema universale che non è la storia in sé. Coinvolge e raccontando le storie parallele di un giovane uomo alla ricerca di se stesso, di risposte e dell’anima affine, contro la vita di un uomo rifiutato da ragazzino dalla madre e cresciuto con una vita rabbiosa, lascia supporre che esista altro, di più, a quanto invece ci appare ogni giorno la vita.

Giulia Bizzini