Energie

Titolo: Energie
Autore: Fabio Muccin
Genere: Poesia
Editore: Le Mezzelane Casa Editrice
Pubblicazione: In formato e-book e in formato cartaceo

Dalla prefazione

Versi che fanno acrobazie tra parole e rime divorando l’energia dell’universo, per vedere oltre e toccare realtà straordinarie.

Se pensiamo che tutto ciò che è intorno a noi è energia, che l’umanità stessa è energia, allora ci rendiamo conto da subito che la nuova raccolta di poesie di Fabio Muccin ha sicuramente qualcosa di particolare. “Energie” nasce come progetto editoriale di esplorazione del linguaggio e delle emozioni. L’autore nel suo percorso di scrittura ha cercato sempre di sperimentare stili, di creare nuove immagini, lasciando trasparire la volontà di rinnovarsi continuamente. La poesia è il nucleo da cui partire per dare forma ad intuizioni creative che parlano di precipitazioni e rimbalzi verso l’infinito. Come un elastico teso verso altre direzioni da scoprire il poeta si lascia andare ad una libertà che non ha confini.

Michela Zanarella

Recensione

Il libro “Energie” di Fabio Muccin è diviso in due parti: Fluttuazioni e Maree. Nella prima ho sentito quel fluttuare del poeta, la costante ricerca di sé, altalenante tra le situazioni più estreme come nelle poesie “Bungee jumping” o “Atomica” e la ricerca di un proprio quotidiano, ricordo d’infanzia come in “Moscacieca” o del presente come nella poesia “Di prima mattina”.  Poi sono arrivata alla seconda parte e ho apprezzato molto le poesie di “Maree”, in cui ho percepito il risveglio e la pace ritrovata del poeta, il contatto intimo tra l’autore e l’energia originaria e primordiale: l’acqua. L’acqua torna sempre, col suo incessante moto scava nell’esistenza creando nuovi silenzi e nuovi spazi.

L’acqua dona nuova vita, ci pone davanti a noi stessi, ci mette in discussione e allo stesso tempo ci riconcilia.

Moka