Edizione 2014-2015

Il Concorso poetico fotografico dal titolo “I luoghi dell’anima” è il primo risultato tangibile della volontà dell’Associazione Licenza Poetica di raggiungere tutte le persone attraverso la Poesia e le licenze poetiche (fotografia, musica e voci).

invito_POESIA

La Premiazione del Concorso si è svolta il 21 marzo 2015 alla Biblioteca Cantonale di Bellinzona alle ore 21.00, in concomitanza con lo spettacolo omonimo. La serata è stata moderata da Stefano Impallomeni, poeta e attore.

È la prima volta che la Giornata Mondiale della Poesia viene festeggiata in Ticino e per la giovane Associazione esserne l’artefice è un gran risultato, che spera di portare come baluardo negli anni avvenire.

L’emissione del Bando del Concorso Poetico Fotografico “I luoghi dell’anima” è avvenuta il 21 settembre, tre mesi di tempo per l’invio delle Opere, il termine ultimo è stato fissato alla mezzanotte  del 21 dicembre 2014. Il 31 gennaio 2015 la Giuria si è riunita per discutere sulle motivazioni e le scelte riguardanti i premiati. Senza spargimenti di sangue è stato stilato l’elenco dei 10 finalisti:

A. Giuricin – Agognata gioia

M. Ricco – Sentiero

M. Malas – Due semplici fiori

G. Sironi – Il mio cortile

M. Maveri Maret – Il porto dell’anima

S. Fantini – Ave

G. Insolito – Equilibrio della coscienza cosmica

A. Mione – Le capre e il paradiso

A. Palmas – A volte ricordo

A. Castrini – Il campanile

L’ordine con cui sono stati segnalati i 10 finalisti non aveva nulla a che vedere con la graduatoria ufficiale che è stata svelata solo durante la serata del 21 marzo 2015 alla Biblioteca Cantonale di Bellinzona.

Per l’occasione è stata creata anche l’antologia de “I luoghi dell’anima” che raccoglie i 24 componimenti e le fotografie ad essi abbinate.

Qui il link per ordinarla.

i-luoghi-dell'anima

Ai dieci finalisti del I° Concorso poetico fotografico “I luoghi dell’anima” sono stati assegnati gli attestati di merito, i 3 vincitori, inoltre, sono stati inseriti nello spettacolo omonimo creato per festeggiare la Poesia e nell’antologia edita da Arpeggio Libero.

Abbiamo assaporato grandi emozioni e preziosi momenti, per questo ringraziamo tutti i Poeti intervenuti e chi ha creduto in noi. Grazie, anche, al Sig. Roberto Longoni per la gentile concessione delle fotografie.

I vincitori del Primo Concorso dell’Associazione Licenza Poetica  :

I° posto ad Amilcare Mione con “Le capre e il paradiso”

Primo posto

Motivazione della Giuria:

Originalità della storia, ritmo, e sorpresa del punto di vista delle capre che osservano il tramonto. L’evocatività materializza l’ambientazione che circonda il poeta nel momento dell’ispirazione; bellezza del dialetto: ponte verso un tempo passato, non trasporta solo nel luogo, ma anche nel tempo.
Le cose semplici delle vita sono le cose più importanti.”

II° posto ad Alberto Castrini con “Il campanile (di Pochi)”

Secondo posto

Motivazione della Giuria:

La ricerca della parola all’interno della poesia e il finale veramente molto interessante ha colpito i giurati. Attraverso l’essenzialità, la ricercatezza e il luogo dell’anima, il Poeta ha affrontato un tema concreto. Questa Poesia  rende tangibile l’intangibile perché concretizza la sensazione del vuoto che lasciano i ricordi.” 

III° posto ad Aldo Palmas con “A volte ricordo”

Terzo posto

Motivazione della Giuria:

“Semplicità di espressione, emozione forte, sentimentale, che lascia qualcosa dentro, luogo dell’anima interiore, malinconia, toni crepuscolari (non come Guido Gozzano). Evocativa e malinconica, che racchiude la visione romantica che tutte le persone hanno quando si fermano un po’ a pensare al passato, e magari, a quello che rivorrebbero rivivere.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *